Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Le 6 facce di un progetto di vero Smart Working: step 2, i processi e i canali di comunicazione

Non sei riuscito a seguire il webinar? Non ti preoccupare!

Il webcast è disponibile

GUARDA ORA
26 Giugno 2018
Dopo il webinar sull’impatto dello Smart Working sulle persone, torniamo per focalizzarci su un altro punto fondamentale: come ridisegnare i processi e i nuovi canali di comunicazione.
Un tratto comune, e in fondo ancora deludente, delle molte iniziative di Smart Working che stanno nascendo è l’enfasi quasi esclusiva sul concetto di “lavorare da casa”. Ma Smart Working è molto di più! Vuol dire lavorare meglio, utilizzando le tecnologie per rendere la collaborazione e la comunicazione più veloci ed economiche e, soprattutto, ridisegnare in modo positivo i processi di business.
Partendo da questo presupposto non vi sono limiti alla capacità di innovazione, dalla Customer Interaction fino alla sfida legata allo Smart Manufacturing, che porterà a dover ripensare profondamente i modelli di organizzazione del lavoro anche all’interno delle fabbriche.
Nel webcast racconteremo tutto questo, cercando di rispondere, anche attraverso alcuni use case, alle seguenti domande:
  • Quali sono i possibili impatti dello Smart Working sui processi di business?
  • Come lo Smart Working può supportare la ridefinizione dei modelli di servizio e di relazione con il cliente?
  • Come migliorare la collaborazione e comunicazione interna ai team?
Argomenti trattati

Sponsor

CISCO