Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

guida

Supply Chain Management: dal lean management alla corretta scelta del packaging

Per gestire in modo efficiente l’intera catena di distribuzione è necessario definire delle metodologie gestionali e adottare soluzioni software capaci di snellire la produzione, minimizzando gli sprechi, e di identificare come imballare la merce per massimizzare i profitti

21 Dic 2015

Non c’è ancora una definizione univoca del supply chain management, in quanto si tratta di un insieme relativamente recente di metodologie gestionali e soluzioni software che riguarda la distribuzione aziendale. In ogni caso il concetto riguarda la gestione di tutta la catena di distribuzione, con particolare riferimento alla logistica e al rapporto con i fornitori. Si basa soprattutto sulla previsione, programmazione e coordinamento del flusso delle merci, e sulle aspettative del cliente finale.

È in tal senso che l’ambito di interesse strategico è cambiato negli anni. Prima infatti si guardava più al funzionamento interno dell’azienda che agiva sul mercato come una entità a sè, senza collegamenti sostanziali con le altre aziende. Oggi invece, con la diffusione capillare di internet, si deve agire in interconnessione con tutte le aziende che entrano nel processo di distribuzione e di logistica, per arrivare a realizzare un prodotto finale diretto al cliente.

È il cliente infatti il fulcro di tutto il sistema di distribuzione che si avvale anche di specifiche consulenze di personale esperto nel settore, per avere il massimo con il minimo impiego di risorse.

La tecnica del lean management

Il lean management è una delle tecniche utilizzate nell’ambito del supply chain management in senso lato, che letteralmente indica una “produzione snella”. Anche in questo caso si fa riferimento a una messa in opera della stessa tecnica relativamente recente, tanto è vero che la definizione è stata utilizzata per la prima volta alla fine degli anni ’80 dall’ingegnere John Krafcik di Toyota. Fu proprio questa azienda a metterla in pratica e a divenire un modello da seguire anche per altre aziende, a tutti i livelli commerciali.


Con il lean management si punta quindi a ottimizzare i flussi, a ridurre gli sprechi, alle decisioni pratiche rivoluzionando in modo proficuo i vecchi schemi che venivano accettati meccanicamente e che sono ormai obsoleti e troppo “pesanti” per un’economia che richiede prontezza e velocità di scambi, anche di informazioni.

La scelta del packaging

Uno degli aspetti fondamentali che un’azienda deve curare per puntare alla massimizzazione dei profitti anche nella logistica, è la scelta del packaging, dell’imballaggio. Infatti, non solo in negozi fisici, ma anche su store online come ratioform.it è possibile trovare l’imballaggio più adatto alle esigenze della nostra azienda.

L’attenzione al peso, ai materiali, allo smaltimento e al riutilizzo degli stessi imballaggi è un elemento critico per risparmiare sia nei costi di trasporto che con le aziende partner fornitrici, fino al rapporto con il cliente finale che viene pienamente soddisfatto. Online è facile ottenere un prezzo più conveniente che possa abbassare ulteriormente i costi della logistica. Nella catena di distribuzione infatti entrano una serie di attori, che vanno dalle aziende fornitrici, ai flussi dei prodotti fino ai servizi, alle comunicazioni e alle risorse in denaro impiegate, che portano direttamente al cliente finale.

Fondamentale anche adottare tutti gli accorgimenti a monte per minimizzare il “flusso di ritorno” cioè i resi, che produrrebbero un’ulteriore spesa, facilmente evitabile con una buona organizzazione logistica, alla base della quale c’è uno scambio di informazioni chiaro e diretto tra tutti gli attori coinvolti nel processo e una conoscenza approfondita dei meccanismi alla base dello stesso supply chain management.

Articolo 1 di 5