Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Intervista

Sia, la digitalizzazione dei processi HR parte dagli obiettivi

Il Gruppo che fornisce infrastrutture e servizi tecnologici, in particolare nelle aree dei pagamenti, punta a un modello integrato per la gestione del personale e parte dall’informatizzazione del processo “management by objectives” per la valutazione in base risultati raggiunti. A essere coinvolto il 30% della popolazione. A raccontarlo Daniele Cicatello, HR Information System Manager di SIA

27 Mag 2016

Gaia Fiertler

Da più sistemi verticali a un modello integrato per la gestione del personale. SIA sceglie un sistema di gestione del capitale umano e parte dalla digitalizzazione del processo “management by objectives” (mbo), il metodo di valutazione del personale che si basa sui risultati raggiunti a fronte di obiettivi prefissati. A essere interessato il 30% della popolazione.

Il Gruppo, con circa 1.600 dipendenti e due controllate all’estero (in Ungheria e Sudafrica), progetta, realizza e gestisce infrastrutture e servizi tecnologici dedicati alle istituzioni finanziarie, banche centrali, imprese e pubbliche amministrazioni, in particolare nell’area dei pagamenti elettronici (contactless, mobile payment, pagamenti online).

«Gestivamo l’mbo con fogli excel, cosa che comportava un inutile spreco di tempo e di carta, oltre alla dispersione delle informazioni. Grazie al sistema Human Capital Management di Talentia Software tutto è informatizzato e veloce, il monitoraggio delle prestazioni è costante, permettendo, quindi, di fare interventi correttivi in tempo reale, oltre a consentire una visione centralizzata della produttività di ciascuno», spiega Daniele Cicatello, HR Information System Manager di SIA.

Con l’obiettivo di valorizzare e supportare lo sviluppo professionale delle proprie risorse, nel prossimo triennio i diversi applicativi in uso migreranno verso il sistema digitalizzato di gestione HR. Lo sforzo del Gruppo è proprio quello di andare nella direzione di una maggiore condivisione delle informazioni, in modo che le competenze e le capacità disponibili diventino patrimonio comune. «Puntiamo sulla crescita delle persone attraverso un potenziamento della mobilità interna, che sarà resa più semplice con l’aumentare delle informazioni disponibili. In questo modo risulterà più facile agevolare la crescita dall’interno e supportare chi si sposta con un meccanismo di autocompensazione. In questo processo trasparente e misurabile si creeranno anche più spazi e opportunità per inserire giovani risorse».

Gli obiettivi di crescita professionale a portata della direzione HR per definire le strategie di business

Il nuovo sistema mbo è integrato con il modello di performance management già esistente in azienda e anche gli altri applicativi per le risorse umane andranno a confluire nella nuova soluzione, che farà da Master Data per permettere a ogni manager di avere a disposizione semplici cruscotti di riferimento per tutte le attività gestionali. In questo modo l’azienda disporrà di un sistema completo e flessibile a supporto degli obiettivi di crescita e sviluppo professionale dei dipendenti, poiché aiuterà la direzione HR e tutti i manager coinvolti a prendere le decisioni corrette in termini di risorse e strategie.

Il modulo di Talent Management fornito dal partner tecnologico, per esempio, è una matrice di sviluppo delle performance, delle competenze e degli obiettivi strategici in linea con i valori dell’azienda. «Avevamo bisogno di uno strumento che gestisse in modo chiaro ed efficace queste tre leve, per supportare ogni responsabile nelle scelte di sviluppo professionale dei propri collaboratori. Inoltre, la facilità d’integrazione in un contesto altamente tecnologico, come quello che caratterizza SIA, ha pesato molto sulla nostra scelta», precisa il manager. Un’altra esigenza fondamentale, infatti, era quella di trovare una soluzione multilingua per permettere ai collaboratori di diversi Paesi di essere allineati con le modalità di lavoro e le strategie aziendali, centralizzando le funzioni HR.

«Abbiamo un ruolo decisivo nella gestione del capitale umano e siamo impegnati su diversi fronti, dai processi di M&A all’internazionalizzazione fino alla ricerca di nuove opportunità. Per questo stiamo puntando sulla digitalizzazione dei processi HR così da creare valore per i nostri clienti interni, diventando partner attivi nella crescita del business dell’azienda» conclude Cicatello. Prossimo step verso la completa migrazione delle attività della Direzione Risorse Umane verso Talentia Software sarà quello di dare l’accesso al sistema agli HR manager locali del Gruppo. Nel 2015 SIA ha incorporato la controllata RA Computer e approvato la scissione parziale della controllata TSP, con il trasferimento nella capogruppo del ramo d’azienda “Gateway”, mentre nel 2016 ha rilevato il 69% di UBIQ, start-up nata nel 2012 da uno spin-off dell’Università di Parma.

Articolo 1 di 4