Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Videointervista

From space to place, Barberi di Copernico: «L'ufficio è un luogo aperto e connesso al mondo esterno»

Da commodity a bene: è questa la trasformazione che dovranno affrontare gli spazi di lavoro per diventare uno strumento di supporto strategico al business, connesso con il mercato e con l’ecosistema delle aziende. L’intervista a Michele Barberi, Head of network development and sales di Copernico

07 Mag 2019

«In Copernico ci chiediamo tutti i giorni come possiamo rendere le persone più produttive e più felici al lavoro, e come la trasformazione dell’ufficio e dei luoghi di lavoro possa aiutare da un lato le persone a lavorare meglio e dall’altro le aziende ad accelerare il proprio business», racconta in questa videointervista Michele Barberi, Head of network development and sales di Copernico, che in Italia offre di soluzioni di Smart Working con una rete di spazi di lavoro flessibili, servizi e, soprattutto una community che ha l’obiettivo di generare nuove opportunità di sviluppo di impresa.

Secondo questa visione, l’ufficio si trasforma in uno strumento di supporto strategico al business, connesso con il mercato e con l’ecosistema delle aziende, «trasformando quindi quella che è solitamente una commodity in un bene o asset strategico, che semplifica il modo di lavorare e supporta le aziende ad accelerare il proprio business», sottolinea Barberi.

«Uno dei mantra di Copernico fa riferimento alla nota espressione inglese “from space to place“: il nostro obiettivo è trasformare lo spazio di lavoro in un luogo in cui avvengano delle cose, in cui le persone si relazionano fra di loro, in cui l’ufficio si trasforma in uno strumento aperto verso il mercato e verso l’ecosistema di riferimento delle aziende, organizzando e riempiendo il luogo di lavoro di significato».

E Copernico lo fa organizzando eventi e attività che in qualche modo possono esprimere del valore, della conoscenza, che aiutano le aziende a rimanere connessi con ciò che avviene e con l’innovazione. «Nel caso degli spazi che noi mettiamo a disposizione delle aziende questo lavoro è facilitato perché siamo in grado di aprirci all’esterno, e quindi di favorire le comunicazioni in maniera osmotica con tutti gli attori principali e rilevanti per le aziende».

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5