Sponsored Story

Logitech, l'individuo al centro nella nuova logica di lavoro ibrido

Business intuitivo e incentrato sull’uomo: questa è la nuova logica del lavoro che Logitech pone come pietra miliare per offrire alle aziende l’opportunità di riprogettare l’organizzazione dello spazio di lavoro e i modelli ibridi tenendo conto delle esigenze di oggi. È inoltre fondamentale garantire la sicurezza di tutti i dispositivi connessi

27 Ott 2022

La gestione del lavoro ha subito negli ultimi anni una profonda trasformazione in termini organizzativi e ha trascinato con sé anche la necessità di un rimodellamento di tipo culturale. All’interno dell’azienda, i dipendenti non sono più “risorse umane”, ma vanno piuttosto sempre più considerarti come stakeholder, con un ruolo chiave. Questo fenomeno porta verso una comunicazione di impatto sul posto di lavoro che inizia proprio dal riconoscimento che le persone sono la risorsa organizzativa più preziosa. Il modello di lavoro è cambiato. La tendenza futura sarà quella di non avere più indirizzi fissi, posti assegnati o turni di lavoro prestabiliti. Tuttavia, alcune aziende non possono operare totalmente in remoto senza che questo influisca sulla produttività. Ciò significa rivedere la tradizionale convenzione che regola il come e il dove lavorare, come dovrebbe essere organizzato lo spazio di lavoro sia all’interno dell’azienda sia da casa o come semplicemente gestire un ambiente di lavoro ibrido.

In questa nuova logica del lavoro – The New Logic of Work –  Logitech è in grado di offrire una serie completa di strumenti per la creatività aziendale, per lo spazio di lavoro personale, per l’impostazione del lavoro e della collaborazione video, incluso servizi e approfondimenti di analisi per le aziende e i loro dipendenti che, nell’insieme, consentono proprio un maggior successo del lavoro ibrido, grazie anche ad efficienti piattaforme di collaborazione come quella di Microsoft Teams. Questo implica farsi ispirare dai principi di equità, creatività, inclusività e flessibilità attraverso modelli ibridi al fine di consentire agilità e ottimizzare le prestazioni per tutti e questo può avvenire solo se si rimette al centro l’essere umano e si concentrano gli sforzi nel privilegiare al primo posto la necessità di rendere sempre più positiva e coinvolgente l’esperienza del singolo.

New call-to-action

Le aziende crescono quando tutti i dipendenti si sentono inclusi e riescono a partecipare equamente al successo dell’organizzazione. «La miglior collaborazione avviene quando le persone riescono a connettersi bene tra loro contribuendo in maniera coesa ed efficace alla produttività e alla missione della loro azienda, ovunque si trovino. Dagli spazi di lavoro personali alle soluzioni per sale riunioni, le soluzioni di Logitech sono progettate proprio per rendere la creatività e la collaborazione più semplici possibile», afferma Giulio Nadalutti, Senior Account Manager di Logitech video collaboration.

Giulio Nadalutti

Senior Account Manager di Logitech video collaboration

Inoltre, in contesti di maggior flessibilità, oggi i dipendenti esprimono di più le proprie esigenze e aspettano di essere assecondati nelle loro richieste: nella preferenza per soluzioni tecnologiche come negli orari di lavoro flessibili. Per esempio, le soluzioni Logitech B2B sono pensate per consentire alle persone di esprimere la propria individualità e garantire il maggiore benessere fisico. Inoltre, seguire il modello ibrido implica per il team IT dover mettere mano a un nuovo livello di complessità. Avere la possibilità di usufruire di dispositivi e periferiche per mantenere tutti i dipendenti produttivi ovunque si trovino con una gestione di tipo centrale semplifica in modo sostanziale anche il lavoro dei responsabili IT.

Un altro aspetto caro a tutte le aziende è quello che riguarda la sicurezza. La rete è sempre l’anello debole di qualsiasi organizzazione «Quando un’azienda ha i dipendenti o una parte di essi che collaborano da qualsiasi luogo, da casa, da uno luogo pubblico o da un mezzo di trasporto, è fondamentale garantire che tutti i loro dispositivi connessi rimangano più al sicuro possibile. In questo senso le nostre soluzioni sono realizzate ed integrate dall’inizio alla fine per garantire la miglior protezione del sistema» sottolinea Nadalutti. Infatti, il software di gestione dei dispositivi consente di fornire un livello di controllo in più al team IT.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4