Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Talent Management

Recruiting e talent management, un ruolo chiave per affrontare il cambiamento

Le organizzazioni hanno oggi bisogno di individuare, reclutare e fidelizzare le persone migliori sulle quali puntare per garantire lo sviluppo dell’organizzazione nel tempo. Le tecnologie digitali sono sempre più a supporto degli HR manager. Intervista a Franco Gementi, Regional Sales Manager per l’Italia di Cornerstone OnDemand

08 Gen 2015

Redazione

Franco Gementi, Regonal Sales Manager per l’Italia Cornerstone OnDemandStudi recenti rivelano che la generazione Y, quella dei giovani nati dopo il 1977, conterà per il 36% della forza lavoro nel 2014 e raggiungerà il 75% entro il 2025. Entrano nel mondo del lavoro con un bagaglio culturale e personale diverso da quello dei colleghi più anziani: sono nativi digitali, flessibili, hanno ritmi di vita diversi e tendono sempre più a unire lavoro e vita privata.

Con le loro nuove motivazioni possono rappresentare un fattore di crescita per le aziende. La generazione dei Millenial è nota inoltre per lasciare il posto di lavoro dopo poco tempo (il 60% cambia lavoro dopo meno di 3 anni). Per fidelizzare i dipendenti, in particolare i giovani, è fondamentale che le aziende forniscano loro supporto costante e offrano proposte per la valorizzazione individuale e la crescita professionale, feedback sulle performance e riconoscimenti. Da non sottovalutare, inoltre, soprattutto nella fase di onboarding, la comunicazione con i nuovi dipendenti.

L’orientamento permette alle persone di avere un quadro completo della filosofia, missione, valori e obiettivi di un’azienda e chiarisce fin dall’inizio il ruolo del singolo all’inteno dello schema. «L’utilizzo di una soluzione tecnologica per gli HR è certamente uno degli elementi più importanti della gestione dei talenti nelle organizzazioni – afferma Franco Gementi, Regional Sales Manager per l’Italia di Cornerstone OnDemand, che realizza software e servizi utilizzati da oltre 16,6 milioni di utenti in oltre 1.900 organizzazioni -.

La tecnologia supporta il livello di engagement delle persone, facendole sentire parte integrante di una comunità e, di conseguenza, incentivando le performance e i risultati, aiuta i collaboratori nel loro processo di formazione e social learning e aumenta il livello di comunicazione grazie alla condivisione di informazioni».

Cornerstone OnDemand offre una soluzione per la gestione dei talenti completamente in Cloud, rapida e funzionale: risponde al ‘qui e ora’ in una visione strategica. «Il nostro approccio è quello di una roadmap di sviluppo per rispondere alle esigenze degli HR, sia a breve sia a lungo termine – continua il manager -. Ad esempio, avviamo delle survey attraverso le quali riceviamo le proposte dei nostri clienti poi analizzate e implementate dai nostri analisti con il rilascio trimestrale di aggiornamenti alle funzionalità ».

La piattaforma è fruibile in mobile e integrata perfettamente con i social network, in particolare Facebook e LinkedIn. Cornerstone offre software e servizi dedicati ad aziende di tutte le dimensioni. Tra i principali clienti, Starwood Hotels & Resorts, The Neiman Marcus Group, Save the Children, Turner Broadcasting System, Virgin Media, Pandora Jewellery, BNL/BNP Gruppo Paribas.

Anche l’Italia sta mostrando un trend di crescita importante: sono diverse le aziende che hanno già deciso – a nemmeno un anno dall’inizio delle operazioni – di adottare le soluzioni di Cornerstone OnDemand. Nello specifico, si tratta di medie e grandi imprese in ambito finanziario, manifatturiero e farmaceutico.

Recruiting e talent management, un ruolo chiave per affrontare il cambiamento

    LinkedIn

    Twitter

    Whatsapp

    Facebook

    Google+

    Link

    Articolo 1 di 3