Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

esperienze

UniCredit rifà il look alla Intranet: Ecco il portale unicredit

E’ in fase finale d’implementazione presso la Banca la nuova piattaforma centralizzata, il portale unicredit in grado di gestire e distribuire contenuti informativi dedicati ai 160 mila dipendenti del Gruppo bancario italiano in oltre 50 Paesi. Patrizio Regis, head of internal and online communication, spiega gli obiettivi dell’iniziativa e i vantaggi attesi

09 Ott 2013

Piero Todorovich


I dipendenti di UniCredit che lavorano in Italia, Germania e nelle filiali estere delle tante banche acquisite negli scorsi anni dal Gruppo avranno presto un’unica modalità d’accesso alle informazioni che riguardano l’azienda, il lavoro o i rapporti con l’ufficio personale.

E’ infatti in fase di rilascio una nuova piattaforma intranet aziendale che ha l’obiettivo di razionalizzare la gestione dell’informazione interna all’organizzazione, rimpiazzando la molteplicità di strumenti, più o meno avanzati ma scollegati tra loro, adottati negli anni dalle banche del Gruppo. Una piattaforma il portale unicredit che, a regime, dovrà gestire contenuti multilingua per 160 mila dipendenti in 50 Paesi del mondo.

“Il progetto è nato per aiutare l’integrazione tra le diverse anime del Gruppo, con il requisito base di poter supportare le attuali e future esigenze in fatto di scalabilità – spiega Patrizio Regis, head of internal and online communication, corporate culture & group identity di UniCredit -. Per questo abbiamo lavorato per strutturare la grande mole di contenuti presenti nell’organizazione, creando meccanismi efficaci per erogarli sulla base all’interesse specifico delle persone nei diversi settori in cui operano.

Abbiamo pensato di dotare la soluzione di un’interfaccia semplice in grado di dare ai colleghi un’esperienza d’uso ricca e appagante, simile a quella che si aspetterebbero da un’applicazione su Web o smartphone”. Il portale utilizza il sistema centrale di gestione delle identità per consentire l’accesso e la profilazione dei contenuti erogati. Oltre alla modalità “top down”, che impegna le redazioni dedicate, il portale permette anche al dipendente autorizzato di pubblicare informazioni per specifici target.

“La nuova piattaforma ci permette di diffondere le informazioni in modo più omogeneo e tempestivo a tutti i colleghi – precisa Regis -. Dai test effettuati, risulta che gli utenti impiegano il 60% di tempo in meno nella ricerca dei contenuti rispetto al passato. Si sono inoltre ridotti del 40-50% i tempi di pubblicazione e si à dimezzato il tasso generale di abbandono delle pagine”.

La realizzazione del progetto

Dal punto di vista tecnico, Unicredit ha scelto di basare la realizzazione del nuovo portale informativo sulla piattaforma Microsoft SharePoint, capitalizzando su un pre-esistente impegnativo progetto di razionalizzazione dei sistemi di identity management a livello di Gruppo, realizzato con Microsoft Active Directory (ad oggi consente alla società la gestione centralizzata delle identità di circa 85% dei dipendenti, nelle diverse aree geografiche).

Gestito operativamente da UBIS (Gruppo Unicredit), il progetto è culminato con una implementazione su scala ridotta in 12 Paesi e in seguito ampliato a livello dell’intero Gruppo. Oltre alle tecnologie software del portale, Microsoft ha dato a Unicredit uno specifico contributo consulenziale: “In particolare nell’ambito del knowledge sharing e della collaborazione – spiega Tiziana Olivieri, direttore della Divisione Enterprie & Partner Group di Microsoft Italia -. E’ stato molto importante ascoltare i bisogni del cliente, proporre idee e best practice meno invasive, a fianco del team UniCredit. In questo modo è stato possibile implementare molti aspetti innovativi che riguardano social, mobility e big data”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

U
unicredit microsoft intranet portale personale

Articolo 1 di 5