Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Comunicazione

Social Network, le aziende non possono più permettersi di ignorarne le potenzialità

Che cosa c’entrano Facebook e Twitter col mondo del lavoro? Moltissimo: la comunicazione delle imprese nell’era digitale non può prescindere dai canali social. Eppure, molti hanno ancora dei dubbi. Lo spiega in un video Laura Cavallaro, Associate Partner P4I-Partners4Innovation: «La comunicazione tradizionale non ha la stessa efficacia: la conversazione sui social è un potente megafono. Ogni dipendente può diventare un brand ambassador»

18 Gen 2018

Che cosa significa parlare di digitale all’interno delle aziende italiane oggi? Molte organizzazioni esprimono ancora dubbi e diffidenze su alcuni aspetti della digitalizzazione, soprattutto se avvertiti come inediti, slegati dal business. Un caso lampante è l’approccio verso i social network: molti percepiscono canali come Facebook e Twitter come poco pertinenti col mondo del lavoro.

La realtà dimostra però esattamente il contrario. E non solo con piattaforme social pensate appositamente per la comunicazione interna dell’impresa, da Facebook Work a Slack. Gli stessi social media di uso consumer sono imprescindibili per le organizzazioni che vogliono comunicare in modo efficace, veloce, spontaneo. Ogni dipendente può farsi voce dei valori e dell’operato della propria organizzazione: ma bisogna conoscere gli strumenti. Ecco perché la formazione è importante.

Lo spiega Laura Cavallaro, Associate Partner P4I-Partners4Innovation, in questo video con un esempio che tutti ricorderanno e in cui “Il messaggio, diventato virale sui social, è arrivato a tutti con forza e rapidità; nessun metodo di comunicazione tradizionale avrebbe ottenuto la stessa efficacia con la stessa dose di spontaneità e passione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

Laura Cavallaro

Approfondimenti

A
ambassador
F
formazione
S
social network

Articolo 1 di 5