Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Innovation hub

Smart Working, Copernico apre le porte a Milano nella giornata del lavoro agile

Il prossimo 25 marzo Halldis, in collaborazione con Smartworking Srl, apre le porte di “Copernico”, l’innovation hub nell’omonima via milanese. L’iniziativa “​Io lavoro bene. E tu?” permetterà ad aziende, lavoratori dipendenti e professionisti di sperimentare per un giorno nuove modalità di lavoro flessibile e testarne al contempo i benefici

17 Mar 2015

Redazione

Il prossimo 25 marzo Halldis, in collaborazione con Smartworking Srl, apre le porte di “Copernico”, l’innovation hub nell’omonima via milanese, con l’iniziativa “​Io lavoro bene. E tu?” per permettere alle aziende, ai lavoratori dipendenti e ai professionisti di sperimentare per un giorno nuove modalità di lavoro flessibile e testarne al contempo i benefici.

120 postazioni di lavoro suddivise tra coworking, spazi per riunioni e lavoro di team,​ oltre che i servizi tecnologici e le soluzioni innovative che caratterizzano gli spazi di lavoro di Copernico, saranno offerti alle realtà che vorranno aderire registrandosi attraverso i​l sito di Copernico.

Anche l’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano supporterà “Io lavoro bene. E tu?” nell’organizzazione degli spazi di lavoro secondo la metodologia dell’activity based working, e trasferendo ai partecipanti approcci e metodi per lavorare in maniera Smart in base alle differenti esigenze professionali.

“Io lavoro bene e tu?” si sviluppa i​n occasione della seconda Giornata del Lavoro Agile promossa dal Comune di Milano per incentivare il lavoro “smart”, in città e dintorni, e permettere alle aziende e alle amministrazioni di misurarne i vantaggi rispetto alla riduzione dell’inquinamento, al risparmio di tempo per le persone, al miglioramento delle performance. Maggiore flessibilità e autonomia nella scelta degli spazi, degli orari e degli strumenti da utilizzare a fronte di una crescente responsabilizzazione e performance sui risultati è l’orizzonte smart verso cui tende il mondo del lavoro oggi.

Sempre più aziende, 1 su 10 secondo l’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, si sono orientate verso la ricerca di soluzioni che permettono ai dipendenti di lavorare in un’altra sede rispetto all’ufficio abituale oppure in modalità diverse rispetto alle tradizionali.​ 1 azienda su 10, invece, inizierà a farlo presto.​

Salottini per lavorare out of the boxBenessere, entusiasmo per il proprio lavoro, aumento della produttività, riduzione dei costi per i lavoratori, ma anche per le aziende, diminuzione dei livelli di inquinamento sono solo alcuni dei vantaggi tangibili che lo smart working offre.

Sempre secondo i dati elaborati dall’Osservatorio Smart Working, s​e una persona facesse smart working 2 giorni a settimana risparmierebbe ogni anno 176 ore del suo tempo e oltre 1.200 euro di spese tra mezzi di trasporto e costi accessori, mentre aumenterebbero soddisfazione e motivazione. Al contempo, l’azienda vedrebbe crescere la produttività dei lavoratori del 20% e scendere i costi di gestione dello spazio fisico del 20-30%.​ Inoltre, le realtà aderenti potranno usufruire per un giorno dei servizi delle “​Temporary Assistant” di S​ecretary.it, ​la prima community italiana dedicata alla figura della manager assistant.

Figure flessibili che possono supportare le aziende in: elaborazione e traduzione di documenti, preparazione di presentazione, creazione di inviti e brochure, organizzazione di meeting, eventi o viaggi d’affari e trasferte, come anche in ricerche di mercato e indagini di benchmarking.

Partecipare a “Io lavoro bene. E tu?” è semplice e gratuito. L’azienda interessata a sperimentare per un giorno le opportunità dello smart working in Copernico può registrarsi s​ul sito e aderire alla Giornata del Lavoro Agile attraverso il portale del Comune di Milano a questo ​link.​ La prima Giornata del Lavoro Agile svoltasi a Milano nel 2014 ha visto l’adesione di più di 100 tra aziende ed enti, ha permesso a lavoratori e lavoratrici che vi hanno partecipato di risparmiare circa 2 ore in un giorno e ha ridotto dell’1% l’inquinamento del traffico stradale in città, pari a 32 tonnellate circa di anidride carbonica.

Articolo 1 di 5