Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Business Case

SEA Società per Azioni Esercizi Aeroportuali

Mappatura e sviluppo delle competenze con il supporto di uno strumento di workflow management e di un social network

16 Giu 2011

SEA, e le società del Gruppo, gestiscono gli aeroporti di Milano Malpensa e Linate, garantendo tutti i servizi connessi all’approdo e partenza degli aeromobili, alla gestione della sicurezza, alla gestione di merci e servizi commerciali a passeggeri, operatori e visitatori. A SEA competono anche la progettazione, costruzione e manutenzione delle infrastrutture e degli edifici aeroportuali. La popolazione aziendale si compone di 5.178 persone. Il Gruppo SEA a fine 2010 ha registrato Ricavi Operativi per 587,6 milioni di Euro ed un risultato netto di 63,1 milioni di euro.


Nel 2008 a seguito del de-hubbing di Malpensa da parte di Alitalia, SEA è stata protagonista di un piano industriale di rilancio dell’azienda che ha richiesto forte attenzione alla comunicazione interna e all’innovazione dei sistemi di gestione e sviluppo delle persone. A partire dal 2008, con la collaborazione di Coreconsulting, è stato avviato un processo di mappatura delle competenze attraverso 36 workshop con la partecipazione di 120 quadri e dirigenti di varie funzioni con i quali sono state definite le competenze di processo, le conoscenze tecniche e le capacità necessarie per svolgere al meglio ciascun mestiere. A seguito della mappatura, è stata avviata una campagna di autovalutazione e valutazione delle competenze di Quadri e Dirigenti. Nel 2009 e 2010 la mappatura è stata estesa al resto della popolazione aziendale (4.481 persone) arrivando ad identificare un totale di 27 famiglie professionali, 142 mestieri e 887 competenze. Per la rilevazione delle competenze di impiegati ed operai sono stati costituiti dei comitati nei quali Team Leader e Responsabili In Turno hanno affiancato i capi in un processo altamente partecipato e condiviso.


Tutte le attività sono state supportate da uno strumento di workflow management, integrato con il sistema ERP, che ha permesso di ridurre i tempi (4.481 valutazioni in meno di 2 mesi), di monitorare il processo e di creare un patrimonio informativo utilizzabile anche dagli altri software applicativi aziendali.
Tutte le fasi del progetto sono state accompagnate da una piattaforma web (www.seiinsea.it), nata nel 2008 come strumento di supporto alla comunicazione del nuovo piano industriale. La web community è diventata un canale importante di comunicazione diretta tra l’Azienda e le persone e uno strumento di supporto per tutti i progetti HR. Nel 2009 la piattaforma è stata utilizzata nell’ambito del progetto “Idee a bordo”, un’iniziativa di ascolto e raccolta di idee di miglioramento che ha coinvolto tutti i dipendenti: sono stati condotti sondaggi online per raccogliere idee che sono state poi elaborate da alcuni gruppi di progetto e presentate al top management che ne ha selezionate alcune da realizzare.


Nel 2010 è stata lanciata l’iniziativa “Sea per te” per promuovere i servizi di welfare aziendale e recepire le esigenze delle persone attraverso sondaggi a cui hanno partecipato circa 2.800 persone. Oggi nel sito gli utenti possono consultare il catalogo multimediale “I mestieri della SEA” che contiene la mappa delle competenze di ogni mestiere. Lo sviluppo della piattaforma attraverso la pubblicazione di video formativi, blog sulle esperienze di successo e forum moderati da una redazione, ha fatto sì che la community diventasse inoltre un ulteriore strumento all’interno di un grande progetto di formazione. Il progetto, dedicato a tutte le persone del front end e finalizzato allo sviluppo delle competenze, ha posto particolare focus sulle capacità di gestione e relazione con i clienti, in uno scenario economico e sociale di costante e rapido cambiamento.


Alla community, che è diventata il social network aziendale, possono accedere tutte le persone di SEA e SEA Handling, e poiché oltre il 75% non dispone di un PC aziendale, è stato abilitato l’accesso anche da computer esterni alla rete aziendale e da 11 totem multimediali distribuiti presso gli aeroporti.
Ad oggi, 4.013 persone (l’83% della popolazione aziendale) ha effettuato almeno un accesso alla community. Nel 2011 il 35% ha navigato nel sito accedendovi dal proprio PC aziendale, il 50% da totem e il 15% da casa. L’insieme dei progetti avviati a partire dal 2008 e l’utilizzo della web community con logiche di interazione 2.0, ha prodotto un cambiamento radicale nel sistema di gestione e sviluppo delle persone ed ha permesso di migliorare la comunicazione, l’ascolto e l’engagement, contribuendo in modo determinante alla realizzazione del piano industriale e alla creazione delle condizioni che oggi consentono a SEA di affrontare la sfida della quotazione in Borsa.

Articolo 1 di 5