Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

sponsored story

PMI, la collaborazione è più efficace se le riunioni sono online. Il punto di Intel

Piattaforme di collaborazione, file sharing, sistemi di videoconferenza, soluzioni di wireless display. Il modo di lavorare sta cambiando e prescinde sempre più dalla presenza fisica dei dipendenti. Per le piccole e medie imprese è il momento di puntare sul concetto di “produttività collaborativa”

05 Mar 2019

Redazione

Oggi buona parte del lavoro si svolge attraverso strumenti digitali e, mentre il telefono diventa progressivamente parte del passato, prendono piede piattaforme di collaborazione, intranet, file sharing, sistemi di videoconferenza. Nelle aziende italiane sta crescendo la consapevolezza che è tempo di cambiare modo di lavorare e di affidarsi alla tecnologia. Il fenomeno non interessa solo le organizzazioni più grandi, il tema è di attualità anche per le PMI, come dimostra, ad esempio, la crescente diffusione delle iniziative di Smart Working, introdotto (in modo formale o informale) dal 24% delle piccole e medie imprese, secondo le ultime rilevazioni dell’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano.

«La tecnologia consente alle persone di comunicare e collaborare a prescindere dalla presenza fisica, favorendo la condivisione delle informazioni e della conoscenza – sottolinea Paolo Canepa, Partner Sales Account Manager Intel EMEA Territory -. Soprattutto le piccole e medie imprese vivono la collaborazione online e la condivisione delle informazioni non solo come una necessità, ma come un’opportunità per crescere, puntando sul concetto di “produttività collaborativa”. Per le PMI la tecnologia diventa quindi funzionale in tutti gli ambiti che prevedono l’interazione tra più persone, perché per renderla efficace è fondamentale contare su sistemi efficienti e semplici da usare (e installare). Tutto questo vale per esempio per le riunioni online: in questo caso specifico le piattaforme consentono di coinvolgere persone che non si trovano fisicamente nello stesso posto e rendere più facile e immediato il trasferimento di informazioni e il brainstorming».

Paolo Canepa

Partner Sales Account Manager Intel EMEA Territory, Intel

E supportare il lavoro di chi lavora nelle PMI, rendendo la collaborazione più efficace, è proprio l’obiettivo di Intel che con la soluzione Intel Unite permette di gestire in modo veloce, semplice ed efficace le riunioni mediante una tecnologia di wireless display anche con partecipati collegati da remoto.

«Abbiamo pensato a una soluzione versatile, sicura ed estremamente semplice da usare, che avesse tre caratteristiche fondamentali: facilità d’uso, utilizzo di infrastrutture di rete già esistenti e apertura ed integrazione con periferiche e strumenti di collaborazione già presenti in azienda».

La soluzione prevede l’uso di mini pc, chiamati “Unite hub”, dotati di processori Intel Core vPro, e del software Intel Unite. Questi sono gli unici oggetti che sono fisicamente collegati ai display presenti nelle sale riunioni. I client saranno a loro volta dotati del software Intel Unite e, utilizzando la connessione WiFi, già presente in azienda, potranno condividere contenuti sul display.

«Per partecipare alla riunione e condividere contenuti non è necessario che le persone si trovino nella stessa stanza: basta essere connessi alla stessa rete aziendale ed essere in possesso del PIN (codice di accesso specifico per ogni sala riunione). Inserendo il PIN nell’interfaccia della applicazione client di Intel Unite, posso collegarmi alla riunione e posso visualizzare i contenuti del mio client senza avere necessità di collegamenti fisici, o dongle, per lo stesso. Da ogni client posso presentare o visualizzare quello che è presentato da altri (funzione indispensabile quando sono collegato da remoto) così come fare annotazioni. Qualora la mia sala riunioni sia dotata di un display dotato di funzionalità touch, potrò anche gestire le attività di un client Windows 10 direttamente dal display (funzione touch back)».

Intel Unite permette di far partire una riunione ed iniziare a condividere contenuti in pochi secondi in modo sicuro (i dati trasmessi al display sono criptati) ed efficace. Utenti dotati di device Windows, MacOS, iOS, Android, Linux, Chrome dovranno solo essere collegati alla propria rete WiFi aziendale e in un istante saranno operativi nella riunione. E’ possibile condividere il contenuto di 4 client allo stesso tempo su un unico display e avere più display presenti nella sala riunioni scegliendo su quale di essi proiettare il contenuto.

In aggiunta a questo, alcuni moduli software opzionali (plugin) consentono di gestire eventuali periferiche della sala riunioni (come webcam, altoparlanti, ecc..) direttamente dall’applicazione client di Intel Unite e, altresì, di integrare la sala riunioni con altri sistemi di collaborazione come Skype for Business o Cisco WebEx.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

Paolo Canepa

Aziende

I
Intel

Approfondimenti

C
collaboration
P
PMI
S
Smart Working

Articolo 1 di 5