Digital Learning

NovaNext Training, il valore della formazione per sostenere la crescita aziendale e personale

La formazione è una leva di cruciale importanza per attrarre e trattenere i migliori talenti e per formare i professionisti dell’ICT. Dalle Academy alla formazione a distanza – fondamentale per affrontare l’emergenza coronavirus – ecco come si evolvono i programmi e gli strumenti per l’aggiornamento di competenze e conoscenze, puntando in particolare su ambiti innovativi e in costante trasformazione, come Cloud e Cyber Security. Parla Cinzia Galofaro, Education Manager di NovaNext

27 Mar 2020

Domenico Aliperto

Il concetto di formazione in ambito ICT è radicalmente cambiato negli ultimi tempi. Senza chiamare in causa il valore strategico della formazione a distanza nella gestione della situazione determinata dall’emergenza Coronavirus, sono molteplici i fattori che, già da qualche anno, ne hanno provocato la trasformazione. Oltre alle modalità di erogazione, che danno sempre più spazio alle virtual classroom e ai format di formazione asincroni, sono mutate la natura stessa dei contenuti e, soprattutto, la funzione che ricopre all’interno delle imprese. Le aziende, per poter innovare in mercati sempre più competitivi, puntano sempre di più sulla valorizzazione delle professionalità interne e sui giovani talenti. Utilizzano inoltre la formazione come leva per far esprimere a pieno il valore che le tecnologie possono dare.

La formazione è infatti uno strumento fondamentale sia per trasformare le conoscenze in competenze (ad es. per sviluppare competenze ancora piuttosto rare sul mercato – anche presso i neolaureati – adattandole alle proprie specifiche esigenze di business), sia per attrarre e trattenere in azienda le risorse più promettenti.

Stiamo assistendo ad una trasformazione che riguarda il ruolo stesso delle soluzioni di formazione e l’approccio nei loro confronti: se da una parte si assiste ad una commoditizzazione di alcune soluzioni tecnologiche, dall’altra occorrono skill e conoscenze specifiche per ottimizzarne l’utilizzo.

Cinzia Galofaro

Education Manager NovaNext

«Le persone sono il cuore dell’innovazione e la formazione è il motore della crescita», spiega Cinzia Galofaro, Education Manager di NovaNext. «Per tutelare la salute di tutti, la formazione in aula è in questo momento sospesa ma, grazie alla tecnologia, l’esperienza formativa a distanza è diventata un’esperienza completa, capace di rispondere a pieno ai bisogni di crescita e sviluppo in un mondo sempre più complesso». Il gruppo NovaNext è attivo negli ambiti della system integration e della formazione dal 1988 (con il nome PRES, mutato in NovaNext nel 2018 in seguito ad un ampliamento dell’organizzazione e dell’offerta) e si è evoluto nel tempo dando vita a una struttura che conta tre sedi sul territorio nazionale (Torino, Milano e Roma). La divisione NovaNext Training eroga corsi per professionisti ICT con aule attrezzate con le più innovative tecnologie e una gamma di programmi di formazione a distanza che, anche in un periodo critico come quello di un’emergenza sanitaria, garantiscono l’erogazione di contenuti di qualità in modo efficace.

Formazione a distanza: coniugare engagement, qualità e controllo sui costi

«Per NovaNext la formazione a distanza è una componente affermata di un’offerta che continua a evolversi integrando strumenti sempre più avanzati. Stiamo infatti implementando nuove soluzioni, con l’obiettivo di superare la logica della mera telepresenza e dare vita a una situazione che riproduca le dinamiche di ciò che succede in uno spazio fisico, rendendo la formazione a distanza realmente immersiva».

Per Galofaro si tratta di un salto che chi offre servizi di formazione di qualità deve fare a prescindere dall’emergenza sanitaria, anche nell’ottica di superare le resistenze culturali che ancora si riscontrano in alcune imprese rispetto a questa modalità di fruizione. «Ci sono aziende, anche di grandi dimensioni, che scelgono di non avvalersi di programmi di formazione a distanza perché ritenuti non all’altezza di quelli in aula. Altre aziende invece la preferiscono, anche per non affrontare i costi spesso significativi della trasferta del personale. Dal nostro punto di vista i corsi tecnici permettono un’esperienza agevolata poiché al pari dei corsi in aula fisica, prevedono l’utilizzo dei laboratori remoti e della documentazione digitale, ma è importante sottolineare che occorre sempre riprogettare l’attività formativa – e non semplicemente trasporla da fisica a virtuale – in modo da renderla più flessibile e inclusiva, utilizzando la tecnologia per ripensare il modo di trasferire know-how e il modo di apprendere».

NovaNext Training in collaborazione con i principali Vendor, offre tre modalità di formazione a distanza che consentono a qualsiasi tipo di impresa di indirizzare priorità e risorse avvalendosi di programmi di alta qualità. Oltre alla già citata Live Virtual Classroom che, grazie alle funzioni chat e audio, permette ai partecipanti di fare domande e di interagire in tempo reale con docenti e partecipanti, il gruppo propone anche il format della Learning Subscription: con la sottoscrizione annuale, è possibile accedere ad una intera libreria di corsi on-line, con l’opportunità di avvalersi dei laboratori, disponibili 24 ore su 24, sette giorni su sette. La modalità Learning Subscription comprende anche l’accesso a una chat con esperti e la possibilità di scaricare gli e-book per studiare offline. C’è infine il format e-Learning, che permette di accedere ai corsi sviluppati dai principali vendor IT con massima flessibilità, visto che possono essere avviati, interrotti e ripresi in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo.

La formazione come leva per attrarre (e potenziare) i talenti

Il valore strategico della formazione è, d’altra parte, evidente: gran parte delle aziende si trova a fronteggiare una cronica carenza di professionalità disponibili sul mercato. Le nuove leve che escono dall’università spesso non sono pronte, sul piano delle competenze, per essere inserite negli organici. “Un’ottima soluzione è quella dell’istituzione di programmi di Academy ad hoc. I percorsi vengono costruiti e personalizzati con le stesse aziende che desiderano assumere giovani neolaureati, oppure sono sviluppati in collaborazione con le principali Agenzie per il Lavoro presenti sul territorio nazionale.

L’anno scorso abbiamo offerto formazione continuativa a giovani selezionati dalle università milanesi, erogando percorsi che li hanno portati a ottenere uno stage presso i nostri clienti, con la possibilità di essere assunti”, spiega l’Education Manager di NovaNext, rimarcando che il tasso di redemption, in questo progetto, è stato di oltre il 90%. Le Academy coprono aree tecniche dei principali Brand del settore IT e possono essere anche finalizzate al raggiungimento delle Certificazioni.

“Tra i temi affrontati nelle Academy sono sempre più richiesti Cyber Security e Cloud che, grazie a un ampio catalogo formativo, decliniamo anche su specifici settori verticali. Una componente significativa della formazione erogata riguarda la gestione degli ambienti tecnico-informatici, ma a completare i programmi ci sono moduli specifici per lo sviluppo delle soft skills, in particolare di ambito manageriale e comportamentali.”

Galofaro sottolinea il fatto che le Academy non hanno solo il merito di trasferire conoscenze e competenze di alto livello: svolgendosi all’interno nelle sedi di NovaNext, permettono ai giovani partecipanti di vivere in prima persona un contesto dove tecnici e professionisti dell’ICT sono quotidianamente al lavoro su progetti concreti.

Naturalmente, la certificazione rilasciata dopo la frequentazione di ciascun corso è individuale e può costituire per i neoassunti un ottimo biglietto da visita nel mercato del lavoro. “Ma se la politica dell’azienda è intelligente, la formazione diventa uno strumento di fidelizzazione per i talenti migliori», nota Galofaro, «specialmente nel momento in cui si fa comprendere alle persone di appartenere a un contesto in cui la crescita delle competenze individuali sarà costantemente valorizzata».

Il focus sulla Cyber Security: l’approccio di NovaNext

Come detto, uno degli ambiti d’elezione dei programmi di formazione di NovaNext Training è quello della Sicurezza, in cui NovaNext ha una vasta esperienza. NovaNext fornisce infatti servizi avanzati di sicurezza gestita ed è partner dei più importanti vendor Security.

In particolare il programma Cyber Security Awareness offre una suite di soluzioni per la formazione sulla sicurezza che sfrutta tecniche di addestramento progressivo per migliorare efficacemente la risposta umana contro gli attacchi informatici. La metodologia di formazione continua comprende quattro passaggi chiave a loro volta fondati su quattro azioni fondamentali: valutare le competenze, istruire, rafforzare e misurare. Queste componenti possono essere usate indipendentemente, ma sono più efficaci se combinate insieme, perché forniscono un approccio a 360 gradi all’educazione alla sicurezza informatica. La prima fase, come suggerisce il nome, utilizza gli assessment e gli attacchi simulati per identificare le aree di vulnerabilità dell’organizzazione, stabilire le misure di base e migliorare la consapevolezza. La seconda permette alle aziende di scegliere tra 40 moduli di formazione interattivi per educare i dipendenti sulle minacce alla cybersecurity. I moduli, da cinque a 15 minuti, sono disponibili on demand. Se, infine, rinforzare significa creare campagne di sensibilizzazione e incentivare comportamenti virtuosi, misurare vuol dire utilizzare le funzioni di reporting e analisi per guidare la strategia di educazione alla sicurezza, gli sforzi attuali e futuri. Solo così si riesce a costruire un approccio efficace a una materia complessa e in continuo divenire, come quella della sicurezza informatica.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5