Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

eventi

Le riforme della PA partono dalle risorse umane: se ne parla a Forum PA il 25 e 26 maggio

L’edizione romana 2016, che si terrà presso il Palazzo dei Congressi, propone alcuni appuntamenti per approfondire come valorizzare le persone che lavorano nella pubblica amministrazione e renderle il vero asset su cui basare qualsiasi progetto di cambiamento e miglioramento, colmando un gap che rischia di non permettere alle leggi di tradursi in comportamenti

17 Mag 2016

Redazione

Per gestire il cambiamento è necessario partire dalle risorse umane. «Sono loro il vero asset su cui basare i progetti di trasformazione e cambiamento. Questo vale anche per la PA, comparto che però dimostra ancora poca sensibilità su questo tema: lo sviluppo delle persone è lasciato al caso, la partecipazione è sporadica e solo in pochi casi si può contare su un capo illuminato. Il punto è che non c’è possibilità di riforma senza l’impegno delle persone che lavorano nella Pubblica Amministrazione», sottolinea Carlo Mochi Sismondi, il Presidente di FPA.

Per accompagnare e gestire il cambiamento introdotto dalle riforme dell’amministrazione è quindi necessario puntare sul potenziale del pubblico impiego, caratterizzato da un tasso di scolarizzazione più alto rispetto alla media degli altri comparti e da competenze e professionalità specifiche, anche per non inficiare la fattibilità stessa del processo. Forum PA, insieme a un piccolo gruppo di esperti, ha condotto un’indagine, che ha coinvolto 115 casi, per dare evidenza alle esperienze positive di partecipazione dei lavoratori al miglioramento delle amministrazioni e dei loro servizi.

I risultati dell’indagine saranno presentati nel corso di un seminario che si terrà all’interno di Forum PA 2016 il 26 maggio in cui interverranno anche Anna Maria Ponzellini, Partner della società di consulenza Apotema, e Carlo Dell’Aringa, Deputato della Camera. Inoltre saranno presentate sette esperienze rappresentative di modelli diversi di partecipazione.

Realizzare il cambiamento partendo dalle persone sarà anche il tema centrale del seminario che si terrà il 25 maggio in cui è di scena il Forum dei Comitati Unici di Garanzia – la rete spontaneamente costituita da oltre 50 CUG di pubbliche amministrazioni italiane – in cui si dibatterà su come questi Comitati per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e il contrasto alle discriminazioni, presenti in ogni amministrazione pubblica, possono contribuire a innovare la PA. Nel corso del pomeriggio, si evidenzierà l’importanza di lavorare insieme facendo squadra, superando le individualità delle singole organizzazioni per ottenere un valore aggiunto sia in termini di benessere che di efficienza. In particolare si parlerà di Risorse Umane nella PA, di strumenti di conciliazione per lavorare meglio e favorire l’efficienza nella PA, del contributo dei CUG come portatore di valori per l’etica nella PA, di come riorganizzare il benessere.

Articolo 1 di 5