Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Employee Journey

Esselunga, partire dalla gamification per mappare le competenze digitali

La nota insegna della GDO ha promosso una serie di iniziative per accelerare la diffusione delle competenze digitali dei dipendenti: una survey per mappare le skill, pillole di formazione online, la nomina dei Digital Ambassador

05 Mar 2019

Redazione

Per le aziende come Esselunga, oltre a rafforzare il rapporto con i clienti attraverso l’innovazione della customer experience, è indispensabile oggi riprogettare e attualizzare il rapporto fra l’azienda e i dipendenti, disegnando un nuovo Employee Journey fondato sui nuovi strumenti digitali.

Per diffondere la cultura digitale a tutta la popolazione aziendale, la nota insegna italiana della GDO – che opera con oltre 150 punti vendita per la maggior parte concentrati in Lombardia, Toscana, Piemonte, a cui seguono Emilia-Romagna, Veneto, Liguria e Lazio – nel 2016 ha deciso di intraprendere un percorso di Digital Innovation all’interno dell’organizzazione, promuovendo alcuni progetti volti a facilitare i processi che ruotano attorno alle persone, facilitando così l’accesso ai servizi offerti dalla Direzione HR e migliorando la qualità e la fruibilità delle informazioni.

Con l’adozione di una piattaforma in cloud, e il supporto di Pwc, tutti i processi di Gestione delle Risorse Umane sono amministrati da un unico applicativo. Performance Management, Onboarding, Talent, Succession, Learning e Collaboration sono state le prime funzionalità a essere implementate, gli altri processi e servizi sono ancora in corso di implementazione con l’obiettivo di consentire l’accesso in modalità self-service, anche attraverso mobile device, a tutti i dipendenti di Esselunga entro il 2019. Inoltre sono in fase esplorativa altri progetti che si basano sull’utilizzo di tecnologie di Machine Learning, modelli predittivi e di Intelligenza Artificiale applicati ad alcuni specifici processi HR.

Mappare le competenze digitali: bisogna partire da qui per comprendere l’impatto del cambiamento

Per calibrare il processo di cambiamento e indirizzare i nuovi strumenti messi a disposizione, nel 2016 Esselunga ha promosso una survey per comprendere la diffusione delle competenze digitali dell’intera popolazione aziendale, presentata sotto forma di gioco, grazie a strumenti basati sulla gamification: ogni partecipante aveva assegnato un avatar, che accumulava un punteggio sulla base delle risposte alle domande di ogni area tematica.

A seguire, è iniziato un percorso formativo online, della durata di un anno, che puntava ad ampliare le conoscenze e le competenze digitali delle persone: attraverso video, pillole formative e tutorial, le persone sono state guidate non solo nell’utilizzo del digitale in azienda, ma anche nella propria quotidianità.

Con l’obiettivo di avere dei riferimenti all’interno dell’organizzazione in grado di farsi ricettori degli stimoli sia interni che esterni e supportare il deployment delle nuove iniziative di innovazione digitale, accanto a questo percorso, nel mese di febbraio 2018, sono state scelte circa 80 persone di Esselunga per ricoprire il ruolo di “Digital Ambassador”. Per facilitargli il compito, sono state previste delle sessioni di formazione, che prevedevano in una prima fase la partecipazione ad alcuni workshop sul tema, e in una seconda fase la sfida su una piattaforma di contest in cui hanno potuto approfondire i concetti affrontati durante i workshop per poi dare vita a delle sfide basate sulla gamification.

I Digital Ambassador sono stati scelti in base a sensibilità e interesse verso la tematica digitale, l’area di appartenenza e la capacità di essere influencer in azienda. Il percorso ha richiesto in prima battuta un cambiamento delle competenze della Direzione HR, che per prima ha infatti partecipato al percorso formativo dedicato ai Digital Ambassador, e in secondo luogo un cambiamento di tutta la popolazione aziendale che si è trovata a vivere il cambiamento anche attraverso l’utilizzo di nuovi strumenti aziendali. Aver accompagnato questo processo con un percorso di formazione dedicato ha aiutato a superare le criticità e a concludere con successo questa prima fase di implementazione. Inoltre per favorire la creazione di consapevolezza e cultura sui temi del digitale ogni due settimane sono state pubblicate sul portale Esselunga i racconti degli incontri tra i Digital Ambassador nella sezione dedicata alle “digital stories”. All’interno del Portale del dipendente, sono nati inoltre dei gruppi di collaboration interamente dedicati all’innovazione, alla condivisione di informazioni e progetti per determinate aree e funzioni aziendali.

Questo articolo è tratto da uno dei casi pubblicati dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4