Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Strategie

ADP, la soluzione per la gestione dei payroll è ora disponibile in 100 Paesi

Il noto fornitore di Soluzioni per la Gestione del Capitale Umano ha esteso la presenza della soluzione cloud-based ADP Streamline, per soddisfare la crescente domanda delle multinazionali in tutto il mondo. Obiettivo standardizzare i processi di payroll, ridurre i costi operativi e sviluppare le competenze della forza lavoro

07 Mag 2014

Redazione

Mark Benjamin, President of Global Enterprise Solutions di ADPADP, fornitore a livello mondiale di soluzioni di Human Capital Management (HCM), ha esteso l’offerta a 100 Paesi della sua soluzione ADP Streamline per l’elaborazione dei servizi di payroll. In questo modo potrà soddisfare le crescenti esigenze delle multinazionali che si stanno espandendo in nuovi mercati e che devono affrontare le criticità legate alla gestione del personale multi-paese, il tutto utilizzando una singola piattaforma.

Dal suo lancio – avvenuto nel 2006 – l’adozione di ADP Streamline è costantemente cresciuta in Europa, Medio Oriente, Africa, Asia del Pacifico, Sud e Nord America. E con la recente integrazione della Repubblica Dominicana, di Macao, Malta e Pakistan l’offerta ha raggiunto anche quelle nazioni dove il 99 per cento dei lavoratori fa capo a una multinazionale. Aspetto quest’ultimo tutt’altro che secondario se si considera che circa il 61 per cento dei dirigenti HR prevede quest’anno l’assunzione di personale fuori dal proprio Paese di origine, come evidenziato recentemente da uno studio condotto da ADP. Dalla ricerca sulle multinazionali e sui servizi di gestione delle risorse umane è emerso inoltre che le aziende con sede in Nord America gestiscono a livello globale, in media, 24 sistemi di payroll contemporaneamente, e che per il 68 per cento dei rispondenti sarebbe utile usufruire di un sistema più coordinato e globale per la gestione di questo servizio. La soluzione di ADP riesce in tal senso a rispondere alle esigenze di standardizzazione dei processi relativi agli aspetti fiscali, contributivi e contrattuali che regolano il rapporto di lavoro con migliaia di dipendenti in tutto il mondo, soprattutto riscontrati dalle dalle aziende di grandi dimensioni. Inoltre garantisce un maggiore controllo delle filiali e la riduzione dei costi operativi.

«La gestione dei servizi di payroll per una forza lavoro sempre più globale è una sfida importante per le multinazionali date le complesse leggi fiscali locali e in materia di diritto del lavoro», ha sottolineato a tal proposito Mark Benjamin, President of Global Enterprise Solutions di ADP. «I clienti ADP beneficiano dei nostri continui sforzi per aiutarli a semplificare questo processo in modo che possano migliorare sotto l’aspetto dell’efficacia e dell’efficienza rimanendo sempre più concentrati sul raggiungimento dei risultati di business». Benjamin ha poi sottolineato che, nel dicembre 2013, la soluzione ADP Streamline è stata integrata in ADP Vantage HCM, consentendo così alle grandi imprese statunitensi – caratterizzate da un numero crescente di dipendenti all’estero – di disporre di una soluzione di payroll combinata per migliorare i processi di gestione e retribuzione dei loro lavoratori, sia che riguardino un impiegato o migliaia di dipendenti al di fuori degli Stati Uniti.

Articolo 1 di 5