Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Videointervista

Digital e Social Recruiting: come cambia la selezione di Costa Crociere

La compagnia di navigazione genovese punta sulla tecnologia per attrarre le persone giuste e rendere migliore l’esperienza della selezione. «L’obiettivo non è cercare il talento migliore in assoluto, ma trovare le persone che si sposino pienamente col modo in cui facciamo azienda», sottolinea Paolo Tolle, Vice President HR di Costa Crociere

05 Set 2018

Il processo di selezione di Costa Crociere si rinnova e riparte dal digitale. Da tempo per la compagnia di navigazione genovese «l’innovazione è al cuore della strategia, ma adesso è il momento di fare un passo avanti», come ha sottolineato il Presidente Neil Palomba. Dopo il lancio lo scorso anno del progetto di Smart Working, a breve sarà avviato in tutte le country un assessment sulle competenze digitali, realizzato attraverso una survey online giocosa per scoprire e valorizzare attitudini e talenti di ciascun dipendente.

Ma non finisce qui, perchè anche il processo di selezione di Costa Crociere è stato ridisegnato in chiave digitale, come racconta in questa videointervista il Vice President HR, Paolo Tolle. «La nuova strategia si muove lungo tre direzioni. Innanzitutto, puntiamo a rendere l’esperienza dei candidati migliore e più fluida, attraverso un’interazione simile a quella che le persone vivono quotidianamente nel privato. Inoltre vogliamo riuscire a raccontarci sui social: per farlo abbiamo definito la nostra employee value proposition con l’obiettivo di attrarre le persone giuste. Infine, c’è l’interesse a cogliere pienamente tutte le opportunità del digitale nel selezionare e attrarre risorse».

Tra i progetti avviati c’è, per esempio, quello con Just Knoch, la startup italiana che dà ai candidati la possibilità di mostrarsi alle aziende tramite le loro concrete potenzialità, proponendo nuove idee e progetti.

«L’obiettivo principale è quello di trovare le persone giuste per Costa e che Costa sia l’azienda giusta per le persone», ribadisce Tolle. «Lo strumento digitale permette e favorisce questo tipo di incontro: non vogliamo trovare il talento migliore in assoluto, ma vogliamo trovare le persone che si sposino pienamente col modo in cui noi facciamo azienda».

LinkedIn, un valido alleato per rendere la selezione di Costa Crociere “globale”

Costa Crociere collabora con LinkedIn dal 2012, attraverso una partnership ormai consolidata nel tempo. «LinkedIn è un operatore globale e Costa Crociere recluta in tutto il mondo. Noi crediamo in questa formula, anche perché ci auspichiamo che LinkedIn diventi la piattaforma dove tutto il mondo del lavoro dialoga, si scambia informazioni e opportunità. Noi vogliamo esserci. Per questo vorremmo esplorare nuove vie insieme a LinkedIn, perché abbiamo la capacità di offrire opportunità di impiego elevatissime», conclude Tolle.

Articolo 1 di 4